Muoviti con coraggio

Muoviti con coraggio

Martedì IV Settimana di Quaresima
Ez 47,1-9.12    Sal45   Gv5,1-16

Un uomo, bloccato quasi da una vita, sta lì presso l’acqua sperando di riceverne qualche virtù terapeutica, lamentandosi di non essere aiutato da nessuno. Gesù gratuitamente lo guarisce, dandogli il comando di camminare, vincendo tutta la paura, la pigrizia e il peccato che lo avevano tenuto fermo per anni.
La persona che non cammina, che non compie dei passi non può stare in piedi, è bloccata, infelice, ha spento i desideri.
Spesso desideriamo tanto la pienezza di vita ma poi non riusciamo neppure a intravederla, perché eludiamo la responsabilità di impegnarci nel leggere e interpretare le situazioni della nostra vita alla luce della Parola di Dio e dello Spirito Santo. Cammino spirituale e umano non possono essere disgiunti, altrimenti continuiamo a guardare al nostro piccolo, piccolo mondo, pensando che sia il tutto. Esso non potrà mai soddisfare la sete di verità e di amore che solo l’acqua viva, il Signore Gesù, può darci in pienezza. Sfidando il male e spinti dalla Parola, obbediamo al Signore e, senza lamentarci ma con coraggio, pentiamoci, prendiamo la nostra barella e compiamo passi di conversione.

Signore Gesù, donaci l’acqua viva perché, purificati dal peccato, possiamo muoverci e camminare verso di Te e i fratelli.

Dalla lettera di S. Chiara e Ermentrude di Bruges [FF 2913] Ho appreso, sorella carissima, che, con l’aiuto della grazia del Signore, sei fuggita dal fango di questo mondo; ne provo grande allegrezza e mi congratulo con te; e ancor più grande é la mia gioia perché so che tu e le tue figlie con coraggio camminate nella via della virtù.

http://www.chiesacattolica.it/liturgia-del-giorno