“Pace a voi”

“Pace a voi”

Giovedì fra l’Ottava di Pasqua
At3,11-26     Sal 8    Lc 24,35-48

Il vangelo di oggi ci vuole rassicurare sulla presenza viva e vera di Gesù Risorto. I discepoli sono spaventati nel vederlo, tanto che chiede loro qualcosa da mangiare per dimostrare che non è un fantasma! Egli si mostra ai discepoli perché abbiano consapevolezza di tutto ciò che hanno vissuto e siano testimoni  della sua resurrezione. Egli dona la luce per far comprendere le scritture, perché credano che il Crocifisso è il Messia atteso: le scritture, infatti, avevano annunciato che Cristo doveva soffrire e risorgere dai morti il terzo giorno.  Questa è la salvezza per tutti gli uomini. Gesù apre i loro occhi perché abbiano la gioia e la forza di annunciarlo, donando a tutti la gioia che hanno visto. L’annuncio che arriva a noi oggi è sempre il grande dono che il Padre ci ha fatto in Cristo Gesù, mostrandoci la sua misericordia e il suo grande amore. Anche a noi è chiesto di essere testimoni della gioia di Cristo Risorto, perché l’abbiamo incontrato nella nostra vita.

Signore Gesù, donaci occhi nuovi perché crediamo in Te!

Dalla Regola bollata [FF 86] In qualunque casa entreranno, dicano prima di tutto: Pace a questa casa; e, secondo il santo Vangelo, sia loro lecito mangiare di tutti i cibi che saranno loro messi davanti.

http://www.chiesacattolica.it/liturgia-del-giorno