Conoscere Gesù è conoscere il Padre

Conoscere Gesù è conoscere il Padre

Sabato IV Settimana di Pasqua
At 13,44-52    Sal 97   Gv 14,7-14

Nel brano del vangelo odierno la domanda di Filippo sembra inopportuna, Gesù sembra sorpreso e quasi deluso dalla domanda di Filippo; ma non lo lascia senza risposta, dà una conferma al discepolo, lo rassicura che Egli è l’immagine del Padre ed è in comunione con Lui fino ad essere una cosa sola con Lui. Il Padre opera per mezzo di Lui e chi crede in Lui può ottenere dal Padre qualunque cosa per mezzo di Gesù. Il Cristo è venuto per mostrare il volto del Padre, che è misericordioso perché è colui che ama per primo. Egli ha rivelato il Padre attraverso le sue parole e opere, attraverso tutta la sua vita. Gesù si è fidato del Padre, si è abbandonato alla sua volontà. Anche noi possiamo rivelare il volto del Padre se sappiamo essere e stare in comunione con Lui, affinché la nostra vita sia trasfigurata e sia segno visibile della bellezza di Dio-Padre, attraverso le nostre parole e gesti per gli altri. Gesù ci è vicino e intercede per noi presso il Padre.

Signore Gesù, aiutaci a cercare la comunione con il Padre.

Dalla Regola non bollata [FF 66]

E poiché tutti noi miseri e peccatori non siamo degni di nominarti, supplici preghiamo che il Signore nostro Gesù Cristo, Figlio tuo diletto, nel quale ti sei compiaciuto, insieme con lo Spirito Santo Paraclito ti renda grazie così come a te e a lui piace, per ogni cosa, lui che ti basta sempre in tutto e per il quale a noi hai fatto cose tanto grandi. Alleluia.

Parola del Giorno