Compimenti

Compimenti

Giovedì della XVIII Settimana del Tempo ordinario
Os 2,16.17.21-22 Sal 44 Mt 25,1-13
Santa Teresa Benedetta della Croce

Per comprendere questa famosa parabola ci viene chiesto di “allargare lo sguardo” perché, in fondo, parla del compimento della storia, della pienezza di ogni nostra vita. La parabola in fondo ci dice che tutto è dono e che tutto è responsabilità. Questa parabola richiama un altro brano del Vangelo in cui ascoltiamo che due uomini saranno a seminare e uno verrà preso e un altro lasciato. Un po’ come per le vergini. Non è certo dimenticanza del Signore o sua arbitrarietà, anzi. Si tratta invece di come stiamo costruendo la relazione con lui e con i fratelli. La parabola in fondo ci domanda qual è il nostro olio, cioè quali sono quei nostri atteggiamenti concreti di vita che sanno già di vita eterna, che sono già un “compimento” dell’eterno. Oggi ricordiamo come la vita di Edith Stein sia stata un vero compimento di una donna con la lampada accesa, nella ricerca della verità fino a lasciarsi incontrare dal martirio, per amore di Gesù e dei fratelli. Questa memoria ci aiuti a riflettere anche su come noi stiamo portando a compimento la nostra vita.

Spirito Santo, aiutaci a dire il nostro sì, con gioia e radicalità, donaci prontezza per accogliere la tua luce e conformarci a Gesù. 

Dalla Lettera a frate Leone [FF 250] In qualunque modo ti sembra meglio di piacere al Signore Dio e di seguire le sue orme e la sua povertà, fatelo con la benedizione del Signore Dio e con la mia obbedienza.

 

La Parola del giorno