Santità quotidiana

Santità quotidiana

Sabato XXVIII Settimana del Tempo Ordinario
Ef 1,15-23   Sal 8   Lc 12,8-12

Per noi occidentali di oggi, l’esperienza delle persecuzioni è qualcosa che rimanda ad altri luoghi o ad altri tempi. Certamente però il Vangelo ha un messaggio vero anche per noi.
Come cristiani, siamo chiamati a dare testimonianza nei luoghi in cui ci troviamo, vivendo in pienezza la nostra fede. Siamo chiamati ad una santità che passa per le piccole azioni quotidiane.
Gesù dice anche a noi di non confidare in noi stessi, sulla nostra intelligenza, ma di essere sempre in ascolto della voce dello Spirito Santo, che ci accompagna e ci assiste. Se restiamo docili alla sua voce, lo Spirito insegnerà anche a noi, nel momento in cui ne avremo bisogno o in cui ci sarà l’occasione, ciò che bisogna dire.

Donaci, o Signore un cuore docile a quanto oggi ci dirà il tuo Spirito.

Dalla Lettera a tutto l’Ordine [FF 233] Onnipotente, eterno, giusto e misericordioso Iddio concedi a noi miseri di fare, per la forza del tuo amore, ciò che sappiamo che tu vuoi, e di volere sempre ciò che a te piace, affinché, interiormente purificati, interiormente illuminati e accesi dal fuoco dello Spirito Santo, possiamo seguire le orme del tuo Figlio diletto, il Signore nostro Gesù Cristo, e, con l’aiuto della tua sola grazia, giungere a te, o Altissimo, che nella Trinità perfetta e nella Unità semplice vivi e regni glorioso, Dio onnipotente per tutti i secoli dei secoli. Amen

 

 

La Parola del giorno