Il giorno del “Grazie!”

Il giorno del "Grazie!"

Lunedì 31 dicembre, Ottava di Natale
1Gv 2,18-21   Sal 95  Gv 1,1-18

Siamo all’ultimo giorno dell’anno e la Parola di Dio ci parla di ciò che è avvenuto in principio. Fa riflettere. L’evangelista Giovanni ci dona un prologo solenne per dirci che tutto nasce dalla fiducia generosa di Dio nei confronti dell’uomo, tutto inizia con un inno dell’amore che Dio ha per noi. Possiamo dire che il più antico commento che abbiamo a questo passo è della stessa scuola di Giovanni; la prima lettera incomincia con le stesse espressioni e prosegue dicendo: “Queste cose vi scriviamo, perché la nostra gioia sia perfetta” (1 Gv 1,4). Per questo oggi è il giorno del Grazie. Non certo perché siamo stati buoni e meritevoli, ma proprio perché Gesù, pur sapendo che il nostro cuore è combattuto fra accoglierlo e rifiutarlo, viene per aiutarci a camminare nella sua luce e verso la sua luce, unica fonte di gioia. Riflettiamo oggi da dove originano le nostre azioni, quale principio hanno, e ringraziamo per i passi di purificazione che il Signore Gesù ci ha donato di compiere.

Sii benedetto Signore per le tue opere.

Dalle Ammonizioni  [FF 178 ]

Beato il servo che accumula nel tesoro del cielo i beni che il Signore gli mostra e non brama di manifestarli agli uomini con la speranza di averne compenso, poiché lo stesso Altissimo manifesterà le sue opere a chiunque gli piacerà. Beato il servo che conserva nel suo cuore i segreti del Signore.

La Parola del giorno


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *