Alziamo lo sguardo

Alziamo lo sguardo

Venerdì XXIX Settimana del Tempo ordinario
Rm 7,18-25             Sal 118           Lc 12,54-59

Volgere lo sguardo al cielo per poter capire come sarà la giornata dal punto di vista meteorologico, ci permette di organizzarla al meglio. Così dev’essere nell’arte del discernimento. Saper volgere lo sguardo verso la direzione e le “cose” giuste, per poter rispondere alla domanda che ci rivolge Gesù: “Come mai questo tempo non sapete valutarlo? Perché non valutate voi stessi ciò che è giusto?”.
Anche per molti di coloro che ascoltarono Gesù fu difficile prendere in considerazione questa domanda. Probabilmente non videro in Lui il Figlio di Dio, non colsero il tempo opportuno, il kairos, l’ora della salvezza, perdendo così un’occasione unica nella storia di tutta l’Umanità. Alziamo il nostro sguardo verso il cielo! Cerchiamo di cogliere tutta la bellezza di cui il buon Dio ha colmato questo mondo, attraverso le persone, i segni, le esperienze. Siamo chiamati ad usare mente e cuore per orientarci nella vita spirituale, senza sederci e aspettare tempi migliori, ma amando questo tempo fatto di momenti di pace e di conflittualità.

Donaci Signore la sapienza del cuore!

Dalla Vita Prima di Tommaso da Celano [FF 479]
Egli era solito dividere e destinare il tempo che gli era concesso, per acquistar grazie, secondo che gli sembrava più opportuno, una parte per il bene del prossimo, l’altra riservata alla contemplazione solitaria.

La PAROLA del GIORNO