Silenzio che salva

Silenzio che salva

Sabato Santo
Il Sabato Santo è il giorno del silenzio di Dio. “Oggi sulla terra c’è grande silenzio e solitudine” dice l’antica omelia del sabato santo, che si recita oggi nell’Ufficio delle letture. “Gesù deposto nel sepolcro – insegna Papa Francesco – condivide con tutta l’umanità il dramma della morte. È un silenzio che parla ed esprime l’amore come solidarietà”. Davvero ci consola questo silenzio, nel quale Dio scende per andare a prendere coloro che aspettavano la salvezza. Li prende per mano e li porta accanto a Lui in cielo: “Risorgi, allontaniamoci di qui!”.
Non temiamo di vivere anche noi questo giorno nel silenzio. Accogliere Gesù che viene a prenderci per mano negli inferi del nostro cuore; lì dove le nostre paure e contraddizioni sembrano tenerci prigionieri. Guardiamo a Maria, madre della speranza, perché ci sostenga nella nostra fede.

Vergine del silenzio, che ascolti la Parola e la custodisci nel cuore, donaci di mantenere salda, oggi e sempre, la speranza e la fiducia nel Signore

Dall’Ufficio della Passione del Signore [FF 281] Santa Maria Vergine, non vi è alcuna simile a te,
nata nel mondo, fra le donne,
figlia e ancella dell’altissimo Re,
il Padre celeste,
madre del santissimo Signore nostro Gesù Cristo,
sposa dello Spirito Santo;
prega per noi con san Michele arcangelo
e con tutte le virtù dei cieli,
e con tutti i santi,
presso il tuo santissimo Figlio diletto,
nostro Signore e Maestro.