Dono previo

Dono previo

Venerdì III Settimana del Tempo Ordinario
2Sam 11,1-4.5-10.13-17       Sal 50      Mc 4,26-34
San Tommaso D’Aquino, dottore della Chiesa, memoria

Gesù paragona il regno di Dio ad un uomo che getta un seme. Il seme ha già in sé tutto il necessario per diventare spiga matura. Anche l’uomo è creato ad immagine e somiglianza di Dio, ha in sé tutto ciò che serve per servirlo e portare frutto. Siamo chiamati ad annunciare e servire sapendo che il seme della Parola umilmente seminato non tornerà senza effetto, senza aver operato in noi e nel creato ciò che il Signore desidera, senza aver compiuto ciò per cui è stata mandata, come ci ricorda il profeta Isaia (Is 55,11).
Abbiamo fiducia e perseveranza nel fare la volontà di Dio, sapendo che sia che dormiamo, sia che vegliamo, di notte o di giorno il Signore opera perché non può fare altrimenti!

Signore, ti ringraziamo perché dalla piccolezza della nostra vita, siamo chiamati a far parte del Tuo Regno eterno.

Da Laudi e preghiere [FF 269] Venga il tuo regno: perché tu regni in noi per mezzo della grazia e ci faccia giungere nel tuo regno, ove la visione di te è senza veli, l’amore di te è perfetto, la comunione di te è beata, il godimento di te senza fine.

La Parola del Giorno