Signore del sabato

Signore del sabato

Martedì II settimana del Tempo ordinario
1Sam 16,1-13   Sal 88   Mc 2,23-28
S
anti Bernardo e compagni martiri, memoria

È un percorso fisico, ma anche interiore quello dei discepoli a fianco del Maestro. Non è lui, infatti, ma i discepoli che colgono le spighe. Si liberano pian piano dalle norme rigide – ma in fondo anche comode – della legge. La libertà di Gesù, la priorità dell’amore come criterio di ogni scelta, coinvolge anche il loro modo di pensare ed agire. Questo avviene anche in noi quando camminiamo con lui. Il cuore si libera, pur senza sottrarsi alla responsabilità di discernere, di mettersi in gioco, di
coinvolgersi personalmente nella ricerca della verità nella carità. Ciascun discepolo cresce nella libertà del cuore se si lascia plasmare, passo dopo passo, dalla forza liberante e gioiosa del Vangelo.

O Padre, che hai stabilito per noi il tempo del riposo, perché nessuno sia schiavo del proprio lavoro, aiutaci a realizzarci nel dono di noi stessi, come il tuo Figlio Gesù.

Dalle Laudi e Preghiere  [FF 276] Altissimo, glorioso Dio,
illumina le tenebre de lo core mio.
E damme fede dritta, speranza certa e caritade perfetta,
senno e cognoscemento, Signore,
che faccia lo tuo santo e verace comandamento.
Amen.

LA PAROLA DEL GIORNO