La gioia di accoglierLo

La gioia di accoglierLo

Lunedì 30 dicembre, Ottava di Natale
1Gv 2,12-17 Sal 95 Lc 2,36-40

“Chi fa la volontà di Dio rimane in eterno” scrive Giovanni nella sua prima lettera. Chi fa la volontà di Dio vive il tempo presente con gli occhi capaci di riconoscere i segni dell’eternità. Questa è l’esperienza di Anna, vedova da lunghi anni, che non si allontanava mai dal Tempio, servendo Dio notte e giorno. Lei, così come Simeone, è anziana, ma la lunga attesa non ha scalfito la sua fede, anzi! Anna vive il suo tempo facendo costantemente memoria della fedeltà di Dio, e così alimenta la speranza nella sua venuta e prepara il cuore. Il cuore di chi fa la volontà di Dio è un cuore saldo, vigilante, colmo di speranza e desiderio! L’esperienza di Simeone e Anna ci mostra che Gesù è venuto per colmare di gioia ogni uomo e ogni donna che desidera accoglierlo e sa essere fedele e docile allo Spirito.

Eccoci Gesù, siamo qui per adorarti e imparare da Te a compiere la volontà di Dio

Dalla Lettera a tutto l’Ordine [FF 216]
Ascoltate, figli del Signore e fratelli miei, e prestate orecchio alle mie parole. Inclinate l’orecchio del vostro cuore e obbedite alla voce del Figlio di Dio. Osservate con tutto il vostro cuore i suoi precetti e adempite perfettamente i suoi consigli […]. Perseverate nella disciplina e nella santa obbedienza, e adempite con proposito buono e fermo quelle cose che gli avete promesso. Il Signore Iddio si offre a noi come a figli.

Parola del Giorno