Trovare l’uomo

Trovare l'uomo

Martedì II Settimana Tempo ordinario
1Sam 16,1-13   Sal 88   Mc 2,23-28
Sant’Agnese, vergine e martire

Dio, padrone del tempo, fa il sabato per l’uomo. Gli vuole bene e mette un limite al tempo del suo lavoro. Forse proprio perché vuole che, primariamente, stia con lui. Anche Davide, leggiamo nella prima lettura, è al lavoro pascolando il gregge e Dio manda a prenderlo: “Ho trovato Davide, mio servo, con il mio santo olio l’ho consacrato; la mia mano è il suo sostegno, il mio braccio è la sua forza” (Sal 88).
Dio vuole trovare l’uomo, discepolo e fariseo, e donargli il suo amore libero perché impari a donare la vita nella gioia dello Spirito che anima la legge di Dio.

Donaci, o Padre, l’amore sincero e la fede limpida che hanno animato la vita di Sant’Agnese.

Dalla Vita prima di Tommaso da Celano  [FF 389]
Di giorno, quelli che ne erano capaci, si impegnavano in lavori manuali, o nei ricoveri dei lebbrosi o in altri luoghi, servendo a tutti con umiltà e devozione. Non volevano esercitare nessun lavoro che potesse dar adito a scandalo, ma sempre si occupavano di cose sante e giuste, oneste e utili, dando esempio di umiltà e di pazienza a tutti coloro con i quali si trovavano.

La Parola del Giorno