Ma è proprio vero che Dio abita sulla terra?

Ma è proprio vero che Dio abita sulla terra?

Martedì VI settimana Tempo ordinario
1Re 8,22-23.27-30   Sal 83   Mc 7,1-13

Ipocriti, cioè mascherati; veramente abili nel rifiutare il comandamento di Dio: così oggi Gesù si rivolge ai farisei e agli scribi che vivono le minuziosità dei rituali per sentirsi “a posto”, giusti.
Quando ascoltiamo questa parola forse istintivamente ci sentiamo lontani dagli atteggiamenti dei farisei ma, in realtà, parla anche a tutti i nostri sforzi di “presentarci bene”, migliori. Quante volte rischiamo di “accomodare” le cose a nostra misura, quante volte deviamo dal comandamento nuovo dell’amore, che rende visibile Dio in terra, difendendoci, giustificandoci, rifiutando di accogliere i nostri limiti mentre ci presentiamo migliori di come siamo…
Possiamo chiederci: perché i discepoli di Gesù non seguivano più i rituali? Cosa li rende liberi? Possiamo credere che si sentano amati per come sono e lascino che l’amore del Signore li tocchi, nella semplicità. L’incontro genuino con il Signore rende il cuore umile, che non teme di presentarsi così come è, e si lascia benedire dalla misericordia di Dio. Quando questo avviene, allora possiamo dire che Dio abita davvero questa terra.

Metti in luce Signore le nostre grettezze, donaci di deciderci per Te con purezza e radicalità.

Benedizione a frate Leone  [FF 262]
Il Signore ti benedica e ti custodisca, mostri a te il suo volto e abbia misericordia di te. Rivolga verso di te il suo sguardo e ti dia pace. Il Signore benedica te, frate Leone.

La Parola del Giorno